L’officina de l’amore | La trama

Persone

ADEM, 30, meccanico di origini turche, Baritono
ISABELLA, 60, ricca vedova di Döbling, Contralto
JULIA, 25, studentessa tedesca bisessuale, Soprano
DRAGO, 54, proprietario dell’officina, dalla Jugoslavia, Basso
LOLEK, 26, meccanico polacco, Tenore
SOLI, 29, meccanico irregolare dall’Uganda, Baritono
CENNET, 23, cugina lontana di Adem, Mezzosoprano
FATIMA, 49, madre di Adem, Soprano

LA FAMIGLIA TURCA (il coro)

Luogo

Un’autofficina a Ottakring, presente.

I. ATTO

ADEM, scapolo, è in officina e si prende cura dell’Alfa Romeo Giulietta di Isabella. Canta una dichiarazione d’amore al gioiellino d’epoca. Adem è innamorato dell’auto e vorrebbe fosse sua.

Aria ADEM
Tra le strade del piacer
Ballata

LOLEK e SOLI entrano in scena alla fine dell’aria.
Recitativo: Entrambi prendono in giro Adem per la sua sdolcinatezza. ADEM spiega che la macchina è il suo vero amore; non vuole più saperne delle donne, lo hanno deluso. Giulietta è l’unico amore della sua vita. LOLEK e SOLI lo spronano a dimenticare Giulietta, ci sono tante macchine in officina e soprattutto un sacco di lavoro da fare.

Scena e terzetto ADEM, LOLEK, SOLI
Nell‘officina
Allegro sfrenato

Recitativo: DRAGO, il capo dei tre meccanici, esce dal suo ufficio e si infuria con i suoi dipendenti che dovrebbero lavorare invece di perdere tempo inutilmente. Ha il telefono con sé; c’è la madre di Adem che vuole parlare con lui. ADEM si rifiuta, la madre continua a stressarlo perché vuole che sposi una donna turca. Drago dice alla madre di Adem che il figlio è impegnato con la Giulietta e riaggancia. Poi manda Soli a fare un cambio d’olio e Lolek a fare un controllo elettrico. SOLI e LOLEK escono.

DRAGO chiede a Adem che problema ha la Giulietta visto che Isabella la porta spesso in officina. ADEM dice che ha solo un po’ di ruggine sul fondo. Isabella ha semplicemente bisogno di una scusa per vedere lui. Dopotutto è un uomo attraente, una vedova come lei non può resistergli. La cosa gli piace e poi la vedova è ricca. Drago dovrebbe essere contento che, grazie a lui, ha una cliente così fedele.
DRAGO ordina infuriato a Adem di tornare al lavoro. ADEM sparisce sotto la Giulietta.

Scena: ISABELLA entra. DRAGO è fuori di sé dalla gioia e la riceve con modi cavallereschi. Lei gli piace molto. ISABELLA non nota nemmeno Drago e le sue moine e chiede subito di Adem. DRAGO si inventa delle scuse, dicendo che Adem non è disponibile al momento e offre a Isabella un bicchierino di Sliwowitz. Isabella rifiuta e chiede nuovamente di Adem. Infine spunta anche Adem e i due si salutano calorosamente. Drago si tiene in disparte e osserva la scena geloso.

ADEM e ISABELLA flirtano, DRAGO commenta amareggiato di tanto in tanto e se ne va prima del ritornello.

Terzetto ISABELLA, ADEM, DRAGO
Il più bel meccanico di Ottakring / La più bella vedova di Döbling
Allegretto

Recitativo: SOLI e LOLEK tornano in scena. ISABELLA fa una proposta di matrimonio a Adem. ADEM inorridisce, ma lancia subito un’occhiata alla Giulietta e capisce che forse così può realizzare il suo sogno. Temporeggia e non dà una risposta a Isabella, mentre lei cerca di convincerlo descrivendogli il suo matrimonio dei sogni. ADEM, SOLI e LOLEK si divertono alle spalle di Isabella prendendola in giro per i suoi progetti di matrimonio.

Quartetto ISABELLA con ADEM, SOLI e LOLEK
Il matrimonio del sécol
Allegro spumante

DRAGO entra in scena. ISABELLA andandosene chiede a Adem di pensarci e uscendo di scena lo chiama “futuro marito”. Fuori sta per arrivare un temporale. DRAGO è furioso. LOLEK e SOLI provano a consolarlo dicendo che è bello se due persone che si amano decidono di sposarsi. DRAGO li rimanda al lavoro urlando.
ADEM sta ancora ridendo della proposta di matrimonio di Isabella. DRAGO lo rimprovera: è un imbroglione senza scrupoli. La povera Isabella si merita di meglio. Adem se ne va. Fuori tuoni e lampi. Comincia a piovere.

Aria DRAGO
Stronzo! Bastardo!
Andante con fuoco (minore)

DRAGO esce.
JULIA entra completamente fradicia. Spinge la sua bicicletta che ha appena forato e chiede se qualcuno può aiutarla a ripararla. ADEM le presta una salopette dell’officina. Lei la indossa in modo provocante dietro alla Giulietta. Adem la osserva e rimane colpito dalla sua bellezza. Anche Julia è affascinata dalla schiettezza di Adem. Adem le racconta che adora andare in bici. Entrambi lodano i vantaggi fisici di andare in bici e si avvicinano sempre più con una grande carica erotica.

Duetto JULIA, ADEM
Braccia forti, chiappe sode
Allegro vivo

Lentamente smette di piovere. I due si baciano con passione e si appartano focosamente sui sedili posteriori della Giulietta.
(eventualmente Sipario)

Fine del primo atto. Intramezzo musicale erotico. Splende nuovamente il sole.
Si alza un arcobaleno sopra l’officina.

II. ATTO

Duetto JULIA, ADEM
Grazie destino
Andante soave

Adem e Julia si salutano teneramente.
Non vedono l’ora di rivedersi.

Recitativo: La madre di Adem, FATIMA entra in officina. ADEM è senza parole. FATIMA si lamenta, ha un figlio irriconoscente. Sarà lei d’ora in poi a farlo rigare dritto.

Scena: FATIMA chiama a supporto i parenti turchi. Tutta la famiglia di Yozgat entra in scena. Fatima ha trovato una donna per Adem, la lontana cugina Cennet. CENNET porta un vestito tradizionale ed è evidentemente triste e contrariata. La famiglia pretende che Adem si decida finalmente a sposare una donna turca. Adem è reticente: FATIMA e la famiglia cercano di convincerlo facendo leva sui sentimenti di colpa.

Arie FATIMA con LA FAMIGLIA
Lamento di Fatima
Andante moderato

Scena: ADEM si rifiuta di sposare la cugina. FATIMA e LA FAMIGLIA sono furiosi. Subito dopo entra ISABELLA in officina. ADEM, pur di liberarsi dalla famiglia, dà il suo sì a Isabella davanti a tutti e giura e spergiura, sostenuto da LOLEK e SOLI, di amarla. FATIMA e LA FAMIGLIA sono toccati dalle dichiarazioni d’amore di ADEM e ISABELLA e decidono di tornare in Turchia.

Scena ADEM, ISABELLA, LOLEK, SOLI, LA FAMIGLIA
La famiglia turca

Recitativo: Tutti escono, tranne CENNET. Entra JULIA che vuole restituire la salopette. Le due ragazze cominciano a chiacchierare. CENNET si lamenta della posizione sottomessa della donna nella sua famiglia/società. Si toglie di dosso il vestito tipico e indossa la salopette, cosa che piace molto a JULIA. JULIA viene a sapere dei progetti di Adem con Isabella. La sua rabbia si trasforma presto in passione per CENNET. Le due si ritirano dentro alla Giulietta amoreggiando.

Duetto CENNET, JULIA
Io mi piaccio così
Allegro femminista

Recitativo: ADEM e ISABELLA tornano in scena. Erano stati a fare shopping. ISABELLA indossa un vestito da sposa, ADEM un Frac. ISABELLA stappa una bottiglia di Champagne. DRAGO entra e manda con una scusa ADEM in ufficio. DRAGO mette in guardia Isabella da Adem l’imbroglione. Lei non gli crede.
ISABELLA vuole solo godersi gli anni che le restano da vivere in Francia con il suo amore. DRAGO si lascia trasportare da questi sogni.

Duetto DRAGO, ISABELLA
La sera della vita

ADEM, LOLEK, SOLI, JULIA e CENNET entrano. ADEM vuole andare da JULIA, ma ISABELLA lo abbraccia e lo bacia con trasporto. Così comincia il:

Settetto Finale II° ATTO

JULIA, sapendo la verità, chiede a Adem perché ha baciato quella signora. ADEM, LOLEK e SOLI rispondono che è sua nonna e inventano scuse dicendo che in Turchia una nonna va sempre baciata sulla bocca. ISABELLA è distratta dallo champagne e da DRAGO, che medita la sua vendetta. JULIA ribatte alle scuse e dimostra a ADEM cos’è un vero bacio. Adesso è ISABELLA che vuole sapere perché ADEM ha baciato così appassionatamente quella signorina. Di nuovo ADEM con il supporto di LOLEK e SOLI inventa scuse fantastiche su esotici usi familiari.
ISABELLA dice di non preoccuparsi: ADEM è già il suo fedele amante e futuro marito. JULIA si felicita e dice di aver trovato anche lei l’amore della sua vita: CENNET.
Tutti tranne ADEM vanno in sollucchero, specialmente LOLEK e SOLI.

III. ATTO

Scena: ADEM tenta disperatamente di riconquistare il cuore di Julia. Le dichiara il suo amore e parla malissimo di Isabella, che lui non ha mai amato, ma voleva solo sfruttare per i suoi soldi. ISABELLA sente tutto e si accascia.
JULIA non si lascia irretire e se ne va con CENNET e la sua bici. ADEM le corre dietro.

ISABELLA si sente molto male. DRAGO corre in suo aiuto. Lei gli cade nelle braccia e sente che sta per morire.

Aria ISABELLA
Ciò che è vinto, è perso
Lento con tristezza

Scena: ISABELLA muore. DRAGO prende una batteria per auto e tenta di rianimarla. Isabella torna a respirare.
Ora Isabella guarda al suo salvatore con occhi diversi.
Breve ripresa del duetto “La sera della vita”.
ADEM torna e cerca di riconquistare ISABELLA. ISABELLA spiega che vuole trasferirsi in Francia insieme a DRAGO.
Con un gesto di magnanimità ISABELLA regala a Adem la sua Giulietta. DRAGO e ISABELLA se ne vanno allegramente.

LOLEK e SOLI possono finalmente dichiarare il loro amore.

Duetto LOLEK e SOLI
Il mondo ci appartiene
Allegretto frocio

ADEM resta solo con Giulietta. Finalmente è sua, ma ora gli appare meno attraente, ha perso per sempre l’amore.

Reprise Aria ADEM
(Tra le strade del piacer)

~ F I N E ~