L’officina de l’amore | Registrazioni Demo

Registrazioni Demo

      Ouverture
Partitura
L’ouverture definisce l’atmosfera dell’opera: vivace, breve e frizzante, allegra, goiosa, eccitante, drammatica.

      Tra le strade del piacer
Testo | Spartito | Partitura
Atto primo n° 1
ADEM, meccanico di origini turche, è da solo in officina con l’Alfa Romeo Giulietta di Isabella. Canta una dichiarazione d’amore al gioiellino d’epoca: Adem adora Giulietta e vorrebbe fosse sua.

      Il matrimonio del secol
Testo | Spartito | Partitura
Atto primo n° 4
ISABELLA ha fatto una proposta di matrimonio a ADEM. Descrive con grande trasporto al suo amato e agli altri due meccanici SOLI e LOLEK i suoi piani per il matrimonio. I tre uomini la prendono in giro senza che lei se ne accorga.

Braccia forti, chiappe sode


Testo | Spartito
Atto primo n° 5
La giovane studente JULIA entra in officina con la sua bicicletta bucata sperando che qualcuno possa aiutarla. JUIA e ADEM cominciano a corteggiarsi focosamente. Il tutto finisce con una sveltina nella Giulietta.

Grazie destino


Testo | Spartito
Atto secondo n° 1
La sveltina deve essere piaciuta ad entrambi perché JULIA e ADEM cantano insieme un duetto d’amore.

Lamento di Fatima


Testo | Spartito
Atto secondo n° 2
La madre di Adem, FATIMA, irrompe in officina con tanto di parenti direttamente dalle campagne di Yozgat,Turchia. Vuole che Adem si decida a sposarsi. ADEM si rifiuta; non vuole che la madre si inmischi nelle sue vicende private.
FATIMA e LA FAMIGLIA ricordano ad Adem la figura di suo padre, che fino all’ultimo ha coltivato con grande fatica i suoi campi in Turchia per permettere al figlio di avere una vita felice. Nel letto di morte il padre incarica FATIMA di trovare presto una brava moglie per il figlio.

      La famiglia turca
Testo | Spartito | Partitura
Atto secondo n° 3
ADEM si rifiuta di sposare la cugina turca di Yozgat. Sua madre FATIMA e LA FAMIGLIA sono fuori di sé dalla rabbia. Nello stesso istante ISABELLA entra in officina. Pur di liberarsi dalla famiglia, Adem accetta di sposarla davanti a tutta la famiglia e giura e spergiura, con il sostegno di LOLEK e SOLI, il suo amore per la sua futura moglie. Fatima e la famiglia sono toccati dalle dichiarazioni d’amore di Adem e Isabella, accettano la cosa e decidono di tornare in Turchia.

      Io mi piaccio così
Testo | Partitura
Atto secondo n° 4
CENNET, la cugina lesbica di Yozgat, fa un spogliarello per JULIA. Si toglie l‘odiato chador e si mette la salopette. Julia è eccitata. Le due donne sono d‘accordo: Sono completamente autodeterminate e sono belle come sono.

Registrazione audio
ISABELLA – Regina Schörg
JULIA – Leah Manning
FATIMA/CENNET – Melanie Jäger
ADEM – Luigi Lambrusco
LOLEK – Stefan Bleiberschnig
SOLI – Johannes Glück
L‘Orchestra Fortuna
Orchestrazione e direzione musicale: Johannes Glück

Registrazione video
“Kost-Probe” a teatro MuTh, Vienna, 25 febbraio 2018
ISABELLA / LA FAMIGLIA – Regina Schörg
JULIA / FATIMA – Melanie Jäger
ADEM – Thomas Weinhappel
LOLEK / LA FAMIGLIA – Gernot Heinrich
SOLI / LA FAMIGLIA – Gebhard Heegmann
Lisa Gonnella, pianoforte
Direzione musicale / Direttore: Alexander Jost
Produttore: Otto Jankovich
Video: DokuDoku